12 Novembre 2019

Il progetto è una vetrina delle opportunità per le aziende locali nell’offerta di beni e servizi e nei processi di negoziazione con le amministrazioni pubbliche

Al via nelle Marche il programma di incontri con gli “Sportelli in Rete”, l’iniziativa promossa da Consip e dalla Camera di Commercio delle Marche per agevolare l’accesso delle Micro, Piccole e Medie Imprese (Mpmi) al Programma di razionalizzazione della spesa pubblica e la partecipazione al sistema di e-procurement di Consip.

Gli Sportelli forniscono alle imprese associate informazioni sull’utilizzo degli strumenti di acquisto e negoziazione del Programma (Convenzioni, Mercato Elettronico per la PA - Mepa, Accordi Quadro, Sistema dinamico di acquisizione – Sdapa), messi a disposizione attraverso la piattaforma di e-procurement, con particolare riguardo al Mercato Elettronico della PA, strumento principalmente utilizzato dalle Mpmi.

L’incontro ha anche l’obiettivo di promuovere l’iniziativa presso le associazioni del territorio, con l’obiettivo di aumentare il numero di sportelli a disposizione delle imprese locali.

È sempre più alto il numero di imprese e PA che svolgono le loro negoziazioni attraverso il Portale Acquisti in Rete (www.acquistinretepa.it): nel 2018, su tutto il territorio nazionale il numero degli utenti (PA e imprese) abilitati all’utilizzo degli strumenti di acquisto è salito del +38% rispetto al 2016, superando quota 241mila.

Anche le Marche confermano questo trend di crescita: nel corso del 2018, sono state più di 12 mila le transazioni effettuate dalle amministrazioni locali tramite gli strumenti del Programma, il valore complessivo dei contratti conclusi è stato circa 133 milioni di euro, con 5.642 utenti abilitati, di cui 5.204 fornitori e 438 amministrazioni del territorio.

Con specifico riguardo al Mepa, nel 2018 il valore dei contratti conclusi dalle amministrazioni delle Marche attraverso questo strumento è stato pari a 176 milioni di euro, di cui il 49% con fornitori locali. Nello stesso periodo, questi ultimi hanno venduto beni e servizi per un totale di 138 milioni di euro, di cui il 37% con amministrazioni fuori regione.

Le tappe marchigiane degli incontri formativi – dedicati al personale delle Associazioni di categoria – si svolgeranno il 14 novembre a Pesaro, il 15 novembre a Macerata, il 27 novembre ad Ascoli, il 28 novembre a Fermo e il 29 novembre ad Ancona, nelle rispettive sedi della Camera di Commercio locale.

Nel corso degli incontri, sarà inoltre illustrato alle associazioni del territorio il Progetto sisma, l’iniziativa messa in atto da Consip per supportare amministrazioni e imprese del Cratere sismico nell’utilizzo degli strumenti e-procurement per acquisti legati non solo alla ricostruzione, ma anche a settori specifici.

Una nuova opportunità, quindi, per le imprese coinvolte nel public procurement della regione che, grazie ai servizi offerti dagli Sportelli, hanno modo di conoscere i vantaggi derivanti dall’utilizzo degli strumenti del Portale Acquisti in Rete, che si traducono, in particolare: dal lato delle amministrazioni, in velocizzazione delle procedure di acquisto, migliore scambio di informazioni con gli operatori e maggiore trasparenza delle procedure; dal lato dei fornitori, nella possibilità di usufruire di nuovi canali di accesso al mercato della PA e quindi  un elevato potenziale di vendita, ottimizzazione dei tempi e trasparenza nei processi di negoziazione, ma soprattutto la possibilità di valorizzare la propria impresa anche se di piccole dimensioni.