ORGANI SOCIETARI E DI CONTROLLO

L’azienda ha un Consiglio d’amministrazione di tre membri e un Collegio sindacale con tre componenti (più due sindaci supplenti).  

L'attività di Consip è sottoposta al controllo della Corte dei conti.

 

Consiglio di amministrazione 2017-2019
Presidente ROBERTO BASSO
Amministratore delegato CRISTIANO CANNARSA
Consigliere IVANA GUERRERA

 

Collegio sindacale 2016-2018
Presidente ALESSANDRA DAL VERME
Sindaco effettivo IACOPO LISI
Sindaco effettivo LUIGI SPAMPINATO
Sindaco supplente EVELINA BRANDOLINI
Sindaco supplente NICOLA CACCAVALE

 

Magistrato della Corte dei conti delegato al controllo
ANTONIO GALEOTA (delegato al controllo)
BRUNO TRIDICO (sostituto delegato al controllo)

 

Documenti:

 

 

LO STATUTO SOCIALE

Lo Statuto sociale contiene le principali regole di organizzazione e funzionamento di Consip, fornendo informazioni su identità, struttura e contesto operativo di riferimento.

 

 

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE E ORGANISMO DI VIGILANZA EX D.LGS 231/01

Dal 2003, Consip si è dotata di un Modello di organizzazione e gestione, volto a prevenire i reati previsti nel D.Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 (“Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche”), che ha introdotto la responsabilità amministrativa delle società e di altri enti per reati contro la PA, e per reati societari commessi da propri amministratori e dipendenti.

Al Modello di organizzazione e gestione si affianca il Codice eticoadottato fin dal 2001 e rivolto a tutti coloro che agiscono, operano e collaborano a qualsiasi titolo con la Consip, affinché adottino un comportamento conforme a principi definiti. Consip, infatti, operando quale struttura di servizio per la PA e perseguendo finalità di interesse pubblico, è tenuta al rispetto di norme comportamentali che derivano da generali principi deontologici, nonché da apposite disposizioni giuridiche in tema di efficienza, efficacia, trasparenza e imparzialità dell’azione amministrativa.

In attuazione del Modello di organizzazione e gestione, il Consiglio di amministrazione ha affidato a un Organismo di vigilanza (ODV), costituito all’interno della società, ma dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo, l’incarico di vigilare sul funzionamento, sull’efficacia e sull’osservanza del Modello stesso.

Documenti:

 

RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA TRASPARENZA

Il 26 gennaio 2017 il Consiglio di Amministrazione ha aggiornato l’atto di nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, in base a quanto indicato nel Piano Nazionale Anticorruzione 2016 e nelle Linee Guida recentemente emanate dall’Anac.

Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (RPCT)
LIVIA PANOZZO

Documenti: