Vai al contenuto della pagina Vai al menù principale Vai al menù secondario Vai al menù secondo livello

Scheda News

Dettaglio scheda notizia

Titolo news

Gara SPC Cloud: attivato il Lotto 3

Data di pubblicazione

12/04/17


Testo completo

Roma, 12 aprile 2017 

Grazie alle iniziative realizzate da Consip – secondo  gli indirizzi definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale - saranno disponibili nuovi servizi per lo sviluppo  di progetti di Interoperabilità applicativa, Open Data e Big Data per le pubbliche amministrazioni centrali e locali.

Con la sottoscrizione del contratto del Lotto 3 della gara SPC Cloud inerenti ai servizi di Cooperazione applicativa, Open Data e Big Data, prosegue l’azione Consip e AgID per favorire l’implementazione dei progetti di “Crescita Digitale” da parte delle pubbliche amministrazioni. I servizi previsti dai contratti sono finalizzati all’attuazione del piano triennale ICT della pubblica amministrazione, il documento che definirà un indirizzo unitario, una visione sistemica e l’allocazione delle risorse per lo sviluppo dei sistemi informativi di tutta la pubblica amministrazione italiana. 

Il Contratto Quadro del Lotto 3 della gara SPC Cloud – dedicato ai servizi di Interoperabilità applicativa, Open Data e Big Data – è stato sottoscritto da Consip e Almaviva The Italian Innovation Company S.p.A., in qualità di mandataria dell’RTI composto anche da Almawave S.r.l., Indra Italia S.p.A. e PricewaterhouseCoopers Advisory S.p.A.. L’importo massimo del contratto quadro è di 400 milioni di euro e lo sconto offerto dall’aggiudicatario è stato del 52%.

L’obiettivo dei servizi è quello di valorizzare il patrimonio informativo delle Pubbliche Amministrazioni, attraverso lo sviluppo di sistemi di Big Data a supporto dei processi decisionali e di business, nonché di garantire l’interoperabilità tra le applicazioni e la trasparenza dei dati tra Amministrazioni e con gli utenti dei servizi, utilizzando i servizi di Interoperabilità, di Open e Big Data, allineati con le linee guida AgID già pubblicate o di futuro aggiornamento.

Ogni amministrazione potrà aderire ai contratti quadro beneficiando di costi contenuti, di elevati standard qualitativi e della riduzione del time-to-market dei progetti. I risparmi deriveranno non solo dalla riduzione dei costi unitari dei servizi ma anche da quella dei costi amministrativi per le gare delle singole PA, non più necessarie.

 

Notizie correlate

Gare SPC Consip e Agenda Digitale Italiana: Contributi, servizi, contenuti e date

Gara SPC Cloud: disponibile la documentazione dei lotti 1, 2 e 3